Semplificazione del sistema logistico: Confitarma condivide le proposte del Cnel

Tre proposte di legge per la semplificazione normativa del sistema della logistica italiana sono state annunciate in Aula alla Camera dei Deputati: modifiche alla legislazione vigente per la semplificazione e la competitività del sistema della logistica italiana delle merci, delega al Governo per il riordino e la semplificazione della disciplina afferente il sistema della logistica delle merci e modifiche all’articolo 1 del decreto legislativo 8 novembre 1990, n. 374, per la semplificazione e la competitività del sistema della logistica italiana delle merci. Lo ha reso noto il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro.

Si tratta del risultato di un complesso lavoro del CNEL, avviato su iniziativa di Confetra, per elaborare “un testo organico in grado di superare le criticità che determinano l’appesantimento operativo della supply chain italiana ed eliminare i colli di bottiglia in tutto il processo operativo dall’arrivo-partenza della merce fin dal ritiro-consegna, focalizzando l’attenzione sui flussi di import-export che sono quelli oggi maggiormente problematici nella competizione internazionale”.

Per giungere a tale risultato nell’inverno scorso si è tenuto presso il CNEL un lungo ciclo di
audizioni con 4 Pubbliche Amministrazioni, 4 organizzazioni sindacali del settore e 25
associazioni di categoria, tra le quali Confitarma, ascoltata il 13 febbraio scorso.
In tale occasione, il Presidente Mattioli, accompagnato dal Direttore Generale Sisto, aveva ribadito l’esigenza di semplificazione per il settore dello shipping e in particolare per gli adempimenti burocratici, quando essi rappresentano un inutile aggravio di tempi e costi, che limitano la competitività della flotta di bandiera italiana. Infatti, alcune istanze che a prima vista potrebbero apparire non direttamente collegate con la logistica interessano invece l’efficienza dell’intera catena. In tal senso, la semplificazione del settore logistico italiano passa anche attraverso la competitività della bandiera italiana.

Vista l’importanza dei trasporti marittimi nell’economia italiana e, in particolare, il ruolo che possono ricoprire nel percorso di sviluppo della logistica italiana, Confitarma ritiene pertanto che per evitare di condannare il sistema italiano ad una perpetua subalternità sia necessario promuovere la competitività internazionale di ogni singolo anello della catena.

“Per questo la Confederazione Italiana Armatori esprime forte convergenza e supporto alle tre proposte di legge presentate dal CNEL, auspicando un rapido iter legislativo al fine di eliminare in tempi brevi quelle inefficienze nelle procedure operative che ogni anno comportano una perdita di oltre 30 mld di euro, penalizzando fortemente gli operatori nazionali nei mercati internazionali”, scive Confitarma in una nota.

Source: trasporti italia general

Autocarri e rimorchi: trend negativo per il mercato dei veicoli industriali

Andamento negativo per il mercato dei veicoli pesanti. L’Anfia annuncia che ad agosto 2019, sono stati rilasciati 1.165 libretti di circolazione di nuovi autocarri (-22,4% rispetto ad agosto 2018) e 691 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (-10,7%), suddivisi in 67 rimorchi (-19,3%) e 624 semirimorchi (-9,7%). Entrambi i comparti confermano un trend negativo nei primi otto mesi del 2019: 16.813 libretti di circolazione di nuovi autocarri, il 4,8% in meno del periodo gennaio-agosto 2018, e 10.508 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (-6,2% rispetto a gennaio-agosto 2018), così ripartiti: 1.003 rimorchi (-2,1%) e 9.505 semirimorchi (-6,7%).

Guardando alle alimentazioni, gli autocarri alimentati a gas registrano, a gennaio-agosto 2019, una quota del 6,6%. Nello specifico, le vendite di autocarri a metano crescono del 64,1% e quelle a GNL del 41,4%.

L’andamento delle vendite, sia di autocarri che di rimorchi e semirimorchi, continua ad essere influenzato negativamente dal prorogarsi dell’entrata in vigore della misura sugli investimenti 2019-2020. L’incertezza dei tempi, indipendente dai cambiamenti politici, sta portando le imprese a posticipare gli investimenti, con il conseguente blocco di un mercato già in calo.

Per quanto riguarda i veicoli di massa pari a 3,5 ton il mercato dei primi 8 mesi risulta, invece, in aumento del 14% e vale oltre 35.000 veicoli, ossia il 29% del mercato dei veicoli commerciali da 0 a 3.500 kg, che invece cresce del 6,1% con 120.000 nuove registrazioni da inizio anno. Basata anche su politiche ambientali di rinnovo del parco, la misura sugli investimenti di quest’anno dovrebbe prevedere anche incentivi all’acquisto di veicoli commerciali Euro 6 D-TEMP. Queste motorizzazioni, anticipando gli obblighi regolamentari omologativi, possono per normativa europea essere incentivati senza vincolo di rottamazione.

L’auspicio di ANFIA è che la nuova misura entri in vigore nel minor tempo possibile, garantendo certezza e semplificazione di accesso agli incentivi così come richiesto dalle imprese di autotrasporto, ma al contempo assicuri la gradualità temporale delle risorse per evitare ulteriori alterazioni del mercato.

Nel mese di agosto, il mercato degli autobus con ptt superiore a 3.500 kg, registra 534 nuove unità, riportando una lieve flessione dello 0,2%. Nel mese, riportano un segno negativo soltanto i minibus (-30,4%), mentre crescono tutti gli altri comparti: +2,4% per gli autobus adibiti al TPL, +1,5% per autobus e midibus turistici e +45,5% per gli scuolabus. Nei primi otto mesi del 2019, sono stati rilasciati 2.836 libretti di autobus contro i 3.041 di gennaio-agosto 2018, con un calo tendenziale del 6,7%. Mantengono segno positivo soltanto gli scuolabus (+10,1%), mentre chiudono in flessione rispetto ai primi otto mesi del 2018, gli autobus adibiti al TPL (-10,1%), gli autobus e midibus turistici (-4,2%) e i minibus (-8,9%).

Source: trasporti italia

Camion, pubblicati i costi di esercizio per settembre 2019

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato l’aggiornamento del costo del gasolio per autotrazione, al netto dell’Iva e/o dello sconto del maggior onere delle accise, utile per le fatturazioni di settembre.
Il prezzo totale al consumo del gasolio rilevato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ad agosto 2019 è stato di 1.462,04 euro per mille litri 580,99 euro è il prezzo industriale, 263,65 l’Iva e 617,40 l’accisa.

Il valore di riferimento del costo del gasolio per i servizi di trasporto effettuati nel mese di agosto, quindi è di:

– 1,198 euro/litro per i veicoli di massa complessiva a pieno carico fino a 7,5 ton al netto dell’Iva;

– 0,984 euro/litro per i veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 ton al netto dell’Iva e del rimborso parziale delle accise.

Ecco la tabella del Ministero dei Trasporti.

Source: trasporti italia

Sostenibilità: Gls lancia un nuovo imballaggio costituito all’80% da plastica riciclata

L’operatore logistico GLS punta sull’ecosostenibilità del proprio business con le nuove buste in plastica riciclata. L’azienda – che grazie al proprio progetto ThinkGreen ha investito nelle sedi ecologiche nei centri storici delle grandi città, nelle biciclette e nei mezzi elettrici per l’ultimo miglio, e nei mezzi di linea LNG (alimentati a gas naturale liquefatto) per le lunghe distanze – ha deciso di rivoluzionare anche il materiale utilizzato per le buste delle spedizioni che saranno costituite all’80% da plastica riciclata.

I nuovi imballaggi ecoLoop. realizzati con vecchi film all’interno di un ciclo chiuso di riciclaggio, permetteranno non solo di risparmiare circa il 40% di CO2 per ogni busta, ma anche di ridurre i rifiuti post-consumo in quanto il materiale utilizzato è 100% riciclabile, riutilizzabile più volte e con un ciclo di vita esteso.

“Il business dei nostri clienti si sta evolvendo e il focus sulla responsabilità nei confronti dell’ambiente sta diventando sempre più importante – conferma Klaus Schaedle, Group Area Managing Director di GLS – Ormai da anni abbiamo deciso di puntare su progetti che contribuiscano a creare un futuro migliore per il nostro pianeta. La sostituzione delle buste in polietilene vergine con quelle in polietilene riciclato sarà un grande passo in una logica di business sempre più improntata al green”.

Source: trasporti italia general

Federlogistica: chiudere i porti per fermare la contraffazione non risolve il problema

Chiudere i porti della contraffazione per non danneggiare le imprese e i consumatori italiani. L’affermazione del ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, non è piaciuta a Federlogistica-Conftrasporto.

“Non è questa la soluzione al problema dell’importazione di merci contraffatte – ha replicato il presidente di Federlogistica Luigi Merlo – Quella del ministro è stata probabilmente una battuta infelice, non sono certo i porti i responsabili della contraffazione e della circolazione di merci adulterate”.

“La responsabilità è dei diversi esecutivi che si sono susseguiti negli anni senza dare attuazione allo Sportello Unico Doganale e dei Controlli voluto dal governo Renzi – prosegue Merlo – Gli uffici preposti non sono infatti stati ancora dotati di personale adeguato dal punto di vista numerico, a partire dagli addetti al controllo della sanità marittima”.

“Occorre dare più strumenti a Guardia di Finanza e Dogana per bloccare tutti i traffici illeciti senza rallentare la funzionalità dei porti – ha aggiunto il presidente di Federlogistica – Per tutelare infine i nostri prodotti sarebbe poi importante imporre i controlli all’origine invece di salutare trionfalmente gli accordi a senso unico con la Cina, Paese dal quale proviene la maggior parte dei prodotti contraffatti e imponendo a tutti i porti europei regole comuni sui controlli. Mi auguro che il nuovo governo si impegni fin da subito su questi fronti visto il ruolo fondamentale che hanno i porti italiani nell’economia del Paese”, ha concluso Merlo.

Source: trasporti italia general

Autotrasporto: Convention Confartigianato Trasporti, Genedani chiede di riaccendere i motori

Si è svolta ieri a Roma la Convention nazionale di Confartigianato Trasporti, a cui hanno partecipato dirigenti e funzionari territoriali, imprenditori, rappresentanti delle istituzioni, partners ed operatori del settore. Al centro dei lavori crisi economica, competitività e sostenibilità.

Ai lavori, introdotti dal Segretario di Confartigianato Trasporti Sergio Lo Monte, è intervenuto Filippo Ribisi, Vice Presidente di Confartigianato, che alla Convention ha portato il saluto della Confederazione e che ha detto “bisogna riaccendere i motori del trasporto merci”. Per farlo il Presidente di Confartigianato Trasporti Amedeo Genedani sollecita al nuovo Governo continuità di impegno su più fronti. A cominciare dagli incentivi per rinnovare il parco veicolare e ridurre l’impatto ambientale favorendo la transizione ecologica del settore. “Non possiamo permetterci – ha detto Genedani – di perdere le risorse che abbiamo ottenuto negli ultimi anni. Ma servono anche controlli severi e mirati per contrastare la concorrenza sleale degli operatori irregolari, così come una semplificazione delle regole. Noi subiamo le inefficienze di tutta la filiera del trasporto: per reagire e trovare soluzioni dobbiamo fare più squadra sia nel Sistema associativo sia come autotrasportatori sul mercato”.

Alla Convention è intervenuta anche la Presidente dell’Albo Nazionale Autotrasporto Maria Teresa Di Matteo. “Il Ministero è da sempre al fianco delle imprese e collabora con le Associazioni che le rappresentano” ha detto Di Matteo citando le verifiche sulla regolarità delle imprese, le risorse e i progetti dedicati alla formazione professionale. “Ma la vera sfida – ha sottolineato la dirigente del Ministero – consiste nel rinnovo del parco veicolare con la rottamazione dei vecchi automezzi e l’acquisto di nuovi. Per il 2019 è stato disciplinato lo stanziamento di 25 milioni di euro di contributi per l’acquisto di veicoli Euro6 e a trazione alternativa. Si tratta di somme che vanno implementate insieme con le misure ferrobonus e marebonus”. La Presidente dell’Albo Autotrasporto ha inoltre assicurato la presenza del Ministero in tutte le sedi in cui si discuterà il Pacchetto Mobilità per rappresentare le aspettative delle imprese di autotrasporto ed ha sottolineato l’impegno a lavorare insieme con Confartigianato per sostenere il settore, che ha definito “trainante di tutta l’economia nazionale”.

A certificare il peso dell’artigianato nell’autotrasporto (49.195 imprese con 108.615 addetti) è stato Enrico Quintavalle, responsabile dell’Ufficio studi di Confartigianato, il quale ha messo in evidenza le tendenze del settore.

La questione ambientale e il ruolo dell’autotrasporto merci sono stati al centro dell’intervento di Emanuele Peschi, del Dipartimento sostenibilità ambientale dell’Ispra, il quale, nel sottolineare che il trasporto merci non è la fonte più inquinante, ha invitato le imprese a investire in conoscenza, nuove tecnologie, massima collaborazione tra settori della filiera.

Source: trasporti italia

–> Precisely Precisely Just How Perform Some Mail-Order Brides Make Use Of Accurate?

–> Precisely Precisely Just How Perform Some Mail-Order Brides Make Use Of Accurate?

Precisely Precisely Just How Perform Some Mail-Order Brides Make Use Of Accurate?

Anybody has brought to endure a procedure this is certainly tough purchase to get hitched after some duration ago will be instead envious concerning the great number of alternatives provided to get hitched.

Read more

ANGELDORM MAY HELP STUDENTS FUND EDUCATION

ANGELDORM MAY HELP STUDENTS FUND EDUCATION

While using cost of school rising, parents and trainees are looking for artistic ways to fund their training. Angeldorm , an education buying into website, features addressed that issue. A few days ago, I asked their creator, Scott Baxter, some questions with regards to the service and what led the pup to create it again. If you’re looking for another way to finance college, you should definitely check them out. Every single little bit can help!

Following will be the questions and also answers:

Q: What lead you to produce AngelDorm?

Some sort of: I was influenced by my favorite growing care that the sorts of education in which paved my way to results is now unrealistic for many. I actually paid for my own, personal education, however I was lucky to have dads and moms who risked well over their valuable net worth when they co-signed our loans. I actually created Angeldorm to capitalize on the marital life of group funding along with social media to make it easier than ever before to lift money to get college, although doing so within the environment which may be safe, acquire and attached directly to the particular student’s higher education of choice.

Q. How do parents along with students benefit from your provider?

A. So to speak . are the swiftest growing form of consumer debt in addition to represent a severe economic real danger. The fact is that each student finds college through $25, 000 in debt may. Angeldorm’s approach is to help tackle this specific global issue by providing a secure, secure natural environment in which pupils can improve money pertaining to college by tapping into their social networks.

Read more

5 FIRST AID TIPS FOR COLLEGE OR UNIVERSITY STUDENTS 

5 FIRST AID TIPS FOR COLLEGE OR UNIVERSITY STUDENTS 

Although all young people are obscured by insurance in the course of their tests, there are insignificant injuries that could be treated and not have to walk into an urgent situation room. There are several first aid tricks for college students and preventative security precautions that will allow that you keep particular injuries from keeping you actually down after you should be striking the books.

Melts away

If a major burn occurs, from cooking food oil or a fiery problem, it is necessary to get to the hospital right away. There are not very many cases of great burns, nonetheless , and the irregular singing is usually taken care of by using only a few precautionary measures. Some cooling creams will help look after first-degree can burn that come via accidentally in contact with a rad or acquiring a nasty sunburn after a prolonged football match. For a more life-threatening burn, you might want to cover the vicinity with germ-free, disinfected, antiseptic, sterilized, spotlessly clean, hygienic, sanitary gauze. Do not use organic cotton balls, merely because can get minor bits of clothing into the wounded skin.

Decrease Pain

Headaches, tension, anxiety, migraines, and the occasional boo-boo are all everyday in the university or college environment. A over-the-counter pain treatment medication may be a godsend searching for particularly impressive lecture, an essential exam, or even lengthy learning session.

Read more

The Multicultural Denies Really hard Rock Acquire Rumor

The Multicultural Denies Really hard Rock Acquire Rumor

There have been simply no discussions in the sale belonging to the Cosmopolitan, the home says in a very statement

The Cosmopolitan regarding Las Vegas is simply not up for sale in addition to Florida-based video gaming and hospitality company Challenging Rock Global is in no way buying the glitzy Strip house , regardless of a consistent rumor that’s been floating around within the past several months.

Within an email declaration to Casino News Daily , the main hotel as well as casino holiday resort has denied the chisme, saying:

‘The rumors concerning the sale on the Cosmopolitan are usually false. After all this, there have been virtually no discussions always make sure sale in the resort. ‘

The Modern is currently managed by the Blackstone Group . The multi-national private equity solid bought the house in the new season of 2014 for the number of $1. 7 billion.

Stories about the poker resort’s possibilities sale primary emerged earlier this spring on popular site about every little thing Vegas-related Crucial Vegas . According to some sort of post within the blog, Tricky Rock World-wide, the Florida-based casino, lodging, and coffeehouse chain holder, had been intrigued by buying Cosmo and had went into due diligence .

In a tweet from before this month, Necessary Vegas wrote that Challenging Rock was still being in call for process and that the purchase of the house or property had been slowed by the ‘union situation’ in the Strip gambling establishment.

Read more
1 2 3 254